Attacchi Di Cryphonectria Parasitica (Murr.) Barr. Su Differenti Ospiti Nel Cilento. Turchetti, T.; Maresi, G.; and Santagada, A. 42(5):54–58.
Attacchi Di Cryphonectria Parasitica (Murr.) Barr. Su Differenti Ospiti Nel Cilento. [link]Paper  abstract   bibtex   
In alcuni popolamenti misti localizzati nel Cilento (SA) sono stati rilevati attacchi di Cryphonectria parasitica per la prima volta su Ostrya car-pinifolia nonché su Alnus cordata, Castanea sativa, Quercus ilex e Q. pubescens. Gli altri ospiti sono risultati suscettibili alla malattia che però non vi ha causato danni cosi gravi come quelli verificatisi sui castagni. Da leccio, roverella, ontano napoletano e carpino nero sono stati ottenuti soltanto isolati V del parassita e in grado di produrre periteci in laboratorio. I popolamenti misti potrebbero così costituire subdoli focolai degli isolati V più dannosi di C. parasitica.E auspicabile la diffusione, mediante inoculazioni artificiali, di ceppi ipovirulenti (H) di C. parasitica sui castagni, anche per convenire gli isolati V presenti sugli altri ospiti.
@article{turchettiAttacchiDiCryphonectria1991,
  title = {Attacchi Di {{Cryphonectria}} Parasitica ({{Murr}}.) {{Barr}}. Su Differenti Ospiti Nel {{Cilento}}.},
  author = {Turchetti, T. and Maresi, G. and Santagada, A.},
  date = {1991},
  journaltitle = {Monti e Boschi},
  volume = {42},
  pages = {54--58},
  url = {http://www.ricercaforestale.it/xml/createhtml.php?id=2591},
  abstract = {In alcuni popolamenti misti localizzati nel Cilento (SA) sono stati rilevati attacchi di Cryphonectria parasitica per la prima volta su Ostrya car-pinifolia nonché su Alnus cordata, Castanea sativa, Quercus ilex e Q. pubescens. Gli altri ospiti sono risultati suscettibili alla malattia che però non vi ha causato danni cosi gravi come quelli verificatisi sui castagni. Da leccio, roverella, ontano napoletano e carpino nero sono stati ottenuti soltanto isolati V del parassita e in grado di produrre periteci in laboratorio. I popolamenti misti potrebbero così costituire subdoli focolai degli isolati V più dannosi di C. parasitica.E auspicabile la diffusione, mediante inoculazioni artificiali, di ceppi ipovirulenti (H) di C. parasitica sui castagni, anche per convenire gli isolati V presenti sugli altri ospiti.},
  keywords = {*imported-from-citeulike-INRMM,~INRMM-MiD:c-13801355,cryphonectria-parasitica,forest-resources,fungal-diseases,italy,plant-pathogens},
  number = {5}
}
Downloads: 0